Vaccinazioni over 70 e fragili, a Vibo accordo tra medici Asp e farmacisti

L’accordo che include anche i soggetti polipatologici, è stato raggiunto dai medici di medicina generale e da quelli di continuità assistenziale

Questa mattina, nella sede della Direzione Generale dell’Azienda Sanitaria è stato sottoscritto un protocollo d’intesa tra il commissario straordinario dell’ASP di Vibo Valentia Maria Bernardi e il segretario provinciale della Fimmg Nazzareno Brissa per la vaccinazione anti Covid-19 agli anziani over 70, ai fragili e/o polipatologici.

Il protocollo d’intesa, che fa seguito alle indicazioni della Regione Calabria che definisce le modalità per il coinvolgimento dei medici di medicina generale nella campagna vaccinale anti covid, prevede la possibilità per i medici di famiglia e i medici di continuità assistenziale, di scegliere se effettuare la vaccinazione presso il proprio studio o presso altro Presidio temporaneo messo a disposizione dall’Asp.
Nella prima e nella seconda ipotesi l’approvvigionamento delle dosi di vaccino, unitamente alla fornitura dei dispositivi di protezione individuale, dei farmaci e delle attrezzature di emergenza avverrà in base alla tipologia dei soggetti da vaccinare ovvero fragili e/o polipatologici.

I MMG e/o MCA, che saranno coadiuvati dall’infermiere dell’ASP, potranno aderire alla campagna vaccinale solo se sono stati vaccinati, almeno con la prima dose, per virus Sars- Cov-2. Una volta ricevuta la comunicazione della disponibilità delle dosi da parte dell’ASP, sarà predisposto il calendario delle sedute vaccinali a cura dei MMG e/o MCA, sia per la prima che per la seconda somministrazione.

Il manager della sanità pubblica vibonese Maria Bernardi, nel sottolineare la proficua intesa raggiunta con il Segretario Provinciale della Fimmg Reno Brissa a cui da atto dell’impegno dimostrato in questa difficile fase emergenziale, ha ribadito la necessità di procedere celermente nella campagna di vaccinazione anti Covid, al fine di arginare quanto più possibile gli effetti della pandemia.