Caos vaccini a Vibo, il sindaco Limardo controcorrente: “E’ stato un successo straordinario”

Il primo cittadino: “Bene ha fatto la dottoressa Bernardi a consentire lo smaltimento delle dosi in deposito, scongiurando la perdita dei vaccini in dotazione”

“Il lavoro della commissaria Bernardi, lungi dall’essere biasimato, è meritevole di plauso e sostegno. Vanno riconosciuti l’impegno e lo spirito di abnegazione per quanti, personale medico, paramedico e volontari, nei giorni di Pasqua e Pasquetta, hanno sacrificato gli affetti familiari per servire la popolazione”.

E’ quanto afferma Maria Limardo, presidente della Conferenza dei Sindaci sulla Sanità per la provincia di Vibo Valentia.

“Siamo alle porte di una stagione turistica che rischia di avere risvolti drammatici sulle attività produttive, già pesantemente provate da un anno di stasi, ed è indispensabile mettere in campo tutti gli strumenti necessari al fine di contrastare la pandemia. Bene ha fatto la dottoressa Bernardi – ha aggiunto il primo cittadino della città capoluogo di provincia – a consentire lo smaltimento delle dosi in deposito, scongiurando la perdita dei vaccini in dotazione e mettendo in campo un serio piano vaccinale anche per la popolazione degli over 60. Il tutto senza intaccare il programma di vaccinazione delle categorie fragili, degli over 80 e di quanti individuati a livello ministeriale”.

Infine, le conclusioni: “Il risultato di questi giorni di straordinario impegno è stato quello di consentire la vaccinazione di circa 1500 persone, anche provenienti da fuori provincia. Siamo di fronte ad un successo straordinario che merita di essere replicato in ogni Asp e che mette a tacere ogni pretestuosa polemica. E’ tempo di abbandonare ogni polemica sterile e lavorare insieme per il bene comune”. Insomma, il sindaco Maria Limardo si pone a difesa dell’Asp dopo le scene non proprio edificanti dei giorni di festa con decine di persone ammassate davanti al Centro vaccinale.
Vibo, ancora caos e assembramenti per le vaccinazioni: interviene la Polizia