Vibo, inchiesta sul mondo della scuola: in standby la direttrice Ufficio scolastico regionale

Maria Rita Calvosa è stata sospesa dal ministero dell’Istruzione. Al suo posto i commissari Stefano Versari e Giovanna Boda

“Poche ore fa i sindacati della scuola calabrese sono stati informati del commissariamento dell’Usr Calabria. Saranno i capo dipartimento del ministero dell’Istruzione, Stefano Versari e Giovanna Boda a reggere l’amministrazione dell’Ufficio scolastico regionale che ha sede sul lungomare di Catanzaro Lido”. Così in una nota Lucio Ficara della Cgil. La decisione è stata presa dopo l’inchiesta sui diplomi venduti nel Vibonese che vede sotto indagine, per vicende secondarie e non per la vendita dei falsi attestati, anche la direttrice dell’Usr Calabria Maria Rita Calvosa.

“La vicenda giudiziaria che ha decapitato i vertici della massima amministrazione scolastica calabrese – continua Lucio Ficara – lascia attonito e disorientato tutto il mondo scolastico della regione che fu di Tommaso Campanella. La nostra scuola e tutta la società calabrese avrebbe bisogno, nel senso inteso proprio da Campanella, di una nuova rinascita di giustizia e verità, una restituzione della cosa pubblica e del sapere, ad una classe dirigente degna d’onore”.

Vibo, lauree vendute e concorsi pubblici falsati: l’inchiesta che fa tremare la scuola (VIDEO)