CORONAVIRUS CALABRIA | 194 i nuovi contagi, altre tre le vittime

Contagi in calo rispetto all’impennata registrata ieri. Diminuiscono i ricoveri in terapia intensiva, aumentano quelli in altri reparti

Torna a calare, dopo la nuova impennata di ieri, il numero dei contagi da Coronavirus in Calabria. I nuovi casi accertati sono oggi 194, a fronte dei 278 di ieri, 3 le persone che hanno perso la vita (3 i decessi anche nella giornata precedente) per un totale di vittime dall’inizio della pandemia che tocca quota 674 unità. Scende di due unità invece il numero delle persone ricoverate in terapia intensiva, ad oggi 17, aumenta quello dei ricoveri altri reparti, che sono ora 186 (+6). I 194 casi confermati di oggi sono così distribuiti: Cosenza 46, Catanzaro 15, Crotone 16, Vibo Valentia 39, Reggio Calabria 72.

Territorialmente, dall’inizio dell’epidemia, i casi positivi sono così distribuiti:
Cosenza: CASI ATTIVI 2.310 (38 in reparto Azienda ospedaliera di Cosenza; 10 in reparto al presidio di Rossano;1 al presidio ospedaliero di Acri; 4 al presidio ospedaliero di Cetraro; 4 all’ospedale da Campo; 4 in terapia intensiva, 2.249 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 8.505 (8.220 guariti, 285 deceduti).
Catanzaro: CASI ATTIVI 1.495 (14 in reparto all’Azienda ospedaliera di Catanzaro; 3 in reparto al presidio di Lamezia Terme; 3 in reparto all’Azienda ospedaliera universitaria Mater Domini; 4 in terapia intensiva; 1471 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 3.747 (3.650 guariti, 97 deceduti).
Crotone: CASI ATTIVI 143 (8 in reparto; 135 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 2.658 (2.615 guariti, 43 deceduti).
Vibo Valentia: CASI ATTIVI 504 (16 ricoverati, 488 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 2.965 (2.911 guariti, 54 deceduti).
Reggio Calabria: CASI ATTIVI 1.632 (76 in reparto all’Azienda ospedaliera di Reggio Calabria; 9 in reparto al presidio ospedaliero di Gioia Tauro; 9 in terapia intensiva; 1.538 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 12.974 (12.779 guariti, 195 deceduti).
Altra Regione o stato estero: CASI ATTIVI 50 (50 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 309 (309 guariti).