Il giuramento di Mario Draghi: “Il nostro sarà un governo ambientalista” (VIDEO)

Il nuovo governo politico-tecnico vede la luce a mezzogiorno. Un giuramento low profile, come vogliono le regole anti Covid

Roma, 13 febbraio 2021 – Il governo politico-tecnico di Mario Draghi vede la luce a mezzogiorno con il giuramento al Quirinale dei 23 ministri con la formula 8 a 15: un terzo le donne, un terzo i tecnici. Un giuramento low profile, come vogliono le regole anti-Covid: non sono ammessi parenti né giornalisti e la cerimonia si tiene in streaming. Tutti i ministri sono rimasti distanziati, con le mascherine anche mentre pronunciavano la formula del giuramento, e al termine è stata eliminata anche la tradizionale stretta di mano al presidente Mattarella. Alle 13 il momento del passaggio di testimone: la cerimonia della campanella che passa di mano – previa sanificazione delle mani di entrambi – dall’avvocato del popolo a SuperMario.

Primo messaggio di Draghi in Cdm

Nel corso dei primo incontro con i ministri, Draghi fa il punto: “Il nostro sarà un governo ambientalista, qualsiasi cosa faremo – avrebbe detto – a partire dalla creazione di posti di lavoro: si deve andare incontro alla sensibilità ambientale e non andare a gravare la situazione” esistente. La “missione” del governo, sarebbe un altro messaggio, “è mettere in sicurezza l’Italia. I bisogni del Paese vengono prima degli interessi di parte”. E ancora: “Mi aspetto la massima collaborazione“, perché una “missione” importante attende il governo e  per centrare l’obiettivo, bisogna andare “avanti uniti”.

Giuramento in era Covid

Senza mascherine, a distanza e alternati su tre livelli su un palchetto allestito ad hoc nel salone dei Corazzieri del Quirinale: ecco come sono stati immortalati i 23 ministri del nuovo governo Draghi nella foto di rito scattata al Colle, insieme al capo dello Stato, Sergio Mattarella. A differenza della squadra del governo Conte, ora fra i colori scelti per il dress code dominano il nero e il blu scuro.

CONTINUA A LEGGERE QUI