Bidella si prostituisce per pagarsi le spese: cade vittima di un estorsore

“Se non mi paghi dirò tutto alla scuola in cui lavori e perderai il posto”. La donna ha denunciato e l’uomo ha patteggiato una pena di due anni con risarcimento

Aveva iniziato a prostituirsi per fare fronte a tutte le spese domestiche. Lei aveva un impiego da bidella, a Torino, ma quei soldi non bastavano a pagare l’affitto e per il mantenimento di due figli dopo una dolorosa separazione in cui l’ex marito non faceva fronte ai propri obblighi. Fare del sesso un lavoro per far fronte alle spese domestiche che non riusciva a sostenere, però, ha esposto la donna a non pochi pericoli: in seguito a un appuntamento fissato con uno sconosciuto che l’avrebbe pagata e un rapporto sessuale consumato, l’uomo con il quale era uscita quella sera le aveva chiesto dei soldi in cambio del suo silenzio. Non avrebbe rivelato nulla del suo secondo lavoro se lui l’avesse pagata. Prima ancora, però, sembra che avesse chiesto alla donna una relazione stabile con lui: se non avesse acconsentito, le aveva intimato, avrebbe raccontato alla scuola nella quale lavora la sua “seconda professione”, facendole così perdere l’impiego da bidella che pure era necessario al sostentamento suo e dei figli.

Ora l’uomo ha patteggiato una pena di due anni (con sospensione condizionale, dunque senza carcere) oltre a un risarcimento di diverse centinaia di euro alla vittima per aver estorto il denaro, tra la primavera e l’estate 2020, alla giovane donna. La vittima, esasperata dalla situazione e dalla richiesta di denaro, si era rivolta ai carabinieri ai quali aveva denunciato la situazione. I carabinieri, con il coordinamento del pm Lisa Bergamasco che ha sostenuto l’accusa nell’udienza, hanno organizzato così una trappola in un bar di Nichelino all’inizio dell’estate. L’uomo si era presentato all’appuntamento per ricevere altro denaro, ma quando è avvenuto il passaggio dei 200 euro, i militari lo hanno arrestato. Dopo l’evento traumatico vissuto in seguito al ricatto e all’estorsione di denaro, la donna ha smesso di prostituirsi.