Stalla per bovini costruita abusivamente: scatta il sequestro

La struttura per l’ingrasso degli animali, nel Cosentino, sarebbe stata costruita in violazione della normativa urbanistica. Denunciato il committente dei lavori

Nel comune di Maierà, nel Cosentino, i carabinieri forestali hanno scoperto un’azienda agricola, dedita all’allevamento di animali, che avrebbe costruito una stalla abusivamente. Da un controllo effettuato sulla struttura, infatti, i militari e un responsabile dell’ufficio tecnico comunale hanno accertato che la stessa – realizzata sia con metalli che con mattoni in calcestruzzo – è stata costruita su una platea in calcestruzzo chiusa perimetralmente per tre lati con all’interno una divisione in muretti in calcestruzzo.

La stalla, per l’ingrasso degli animali bovini, sarebbe quindi stata costruita in totale difformità rispetto a quanto comunicato ed in violazione alla normativa urbanistica. Si è quindi proceduto al sequestro della struttura poiché realizzata in completa difformità della “comunicazione di inizio lavori” e il committente dei lavori è stato denunciato in stato di libertà.