Insaccati e carni senza tracciabilità: sequestrati 80 kg di merce

Il titolare della macelleria del Cosentino è stato sanzionato e segnalato all’autorità sanitaria dai carabinieri forestali

Aveva messo in vendita confezioni di insaccati di suino al dettaglio, mentre alcuni filari di carne cruda erano in fase di stagionatura ed altre già stagionate, tutti senza tracciabilità. Per questo motivo i carabinieri della Stazione forestale di Montalto Uffugo hanno sequestrato 80 chili di merce e hanno inoltre segnalato all’autorità sanitaria e sanzionato il titolare con una multa di oltre 3500 euro.

I militari hanno controllato una macelleria a Settimo di Montalto Uffugo. Nel corso del controllo i carabinieri hanno notato sopra il banco espositore refrigerato, 45 confezioni termosaldate sottovuoto di insaccati vari, le cui etichette non recavano le informazioni obbligatorie tipo la quantità di taluni ingredienti (allergeni), la quantità totale dell’alimento, il relativo valore nutrizionale ma soprattutto l’assenza delle condizioni di conservazione. Da qui il sequestro della merce per un ammontare di oltre mille euro.