La Tonno Callipo torna a vincere. Il 2021 si apre con il successo su Ravenna

Vittoria importantissima per la compagine di coach Baldovin. Romagnoli battuti con il punteggio di 3-0 al termine di una prestazione solida

 

La Tonno Callipo apre in bellezza il nuovo anno solare battendo tra le mura amiche del PalaMaiata la Consar Ravenna con un netto 3-0 nella 6a giornata di ritorno del Campionato di Superlega Credem Banca. La formazione giallorossa riprende così la marcia vittoriosa che si era interrotta sul campo di Verona e ottiene l’undicesima vittoria stagionale consolidando il terzo posto in classifica con 31 punti. La squadra di coach Baldovin si mostra determinata e impressiona per fluidità di gioco. La Callipo attacca con buone percentuali, in particolare nel primo set (57%), e si mostra reattiva nella correlazione muro-difesa. Coach Baldovin decide per il sestetto tipo: il capitano Saitta in regia, Abouba in diagonale, Chinenyeze e Cester al centro, Rossard e Defalco in banda e Rizzo libero. Bonitta che deve fare a meno di Grozdanov, impegnato con la nazionale bulgara nelle qualificazioni ai Campionati Europei, schiera Batak in palleggio, opposto Pinali, Mengozzi in coppia con Arasomwan in posto tre, Recine e Loeppky in zona quattro e Kovacic a guidare la seconda linea. Partenza sprint della Tonno Callipo (4-0) che conduce sempre nel punteggio e si fa apprezzare per il gioco di Saitta. Sia in posto 4 con Defalco (12 punti) e Rossard (top scorer del match, 16 punti) che al centro, trova i varchi giusti. In particolare in posto-3 in evidenza Cester e Chinenyeze (MVP del match) autore, in questo primo set di 6 punti, 2 muri con il 67% in attacco. Buone percentuali della Callipo anche in attacco (57% contro il 33% degli ospiti). Bonitta cerca di frenare l’impeto dei calabresi chiamando il primo time out, ma la formazione di casa continua a macinare gioco e punti. Fino al 19-15 però, quando Baldovin è costretto a richiamare i suoi in panchina con Ravenna che infila un parziale di 3-0. Da lì in poi però la formazione vibonese ritorna concentrata e concreta mantenendo sempre un discreto margine e, dopo 4 set-point annullati, è Defalco a chiudere in modo vincente. Il secondo set è sulla falsariga del primo con Vibo che continua ad attaccare bene (52%) e anche a muro (3 in questo set) si mette in evidenza. Rossard aumenta i giri e realizza sei punti nel parziale spingendo i compagni sul 2-0. Sul punto (10-5) del francese, Bonitta chiama time out ed anche in questo parziale Ravenna sospinta dal duo Recine-Loeppky ritorna in gara con un altro parziale di 3-0 fino al 14-12. Anche stavolta però Vibo riprende ad attaccare con continuità, Rossard infila l’ace del 16-12 e il vantaggio con i romagnoli arriva a +5 (20-15) con un primo tempo di Cester. Bonitta riprova col secondo time out e la squadra cerca di restare in partita annullando tre set-point, ma Chinenyeze con un primo tempo mette il sigillo al 2-0 di Vibo (25-21). Nel terzo set Bonitta opta per l’ingresso di Stefani al posto di Pinali cercando di dare più verve in attacco. I risultati sembrano dargli ragione: questo parziale è il più equilibrato, con Ravenna che riesce a condurre talvolta nel punteggio (7-9 e 8-10). La Callipo non molla e la gara si infiamma: su un attacco di Recine, coach Bonitta protesta tanto da ricevere un rosso. Si riprende sul 17-16 per Vibo dopo un lungo confronto tra secondo arbitro e segnapunti per il punteggio. Anche in questo terzo set Ravenna si rende protagonista di un parziale di 3-0 (fino al 20-19) e lotta fino al 22-22. Qui la Callipo opera il contro break con due errori punto di Ravenna (battuta sbagliata di Loeppky e attacco out di Stefani), e dopo un time out di Bonitta è Rossard a chiudere set (25-22) e incontro.

Il tabellino. Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia – Consar Ravenna 3-0 (25-21, 25-21, 25-22) – Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia: Saitta 3, Rossard 16, Chinenyeze 10, Drame Neto 13, Defalco 12, Cester 5, Sardanelli (L), Rizzo (L), Gargiulo 0, Dirlic 0. N.E. Almeida Cardoso, Chakravorti, Corrado. All. Baldovin. Consar Ravenna: Batak 2, Recine 11, Arasomwan 2, Pinali 5, Loeppky 13, Mengozzi 5, Giuliani (L), Kovacic (L), Stefani 4. N.E. Zonca, Redwitz, Koppers, Grottoli, Pirazzoli. All. Bonitta. ARBITRI: Cappello, Tanasi. NOTE – durata set: 26′, 29′, 36′; tot: 91′. MVP: Chinenyeze

Il post-partita di capitan Davide Saitta.  “La partita di oggi conferma come in questo campionato non ci siano match e set facili. Siamo scesi in campo con il giusto piglio approcciando bene la contesa, sapendo che avremmo affrontato una squadra imprevedibile. Qualche sbavatura si è vista nei finali di set quando abbiamo perso concentrazione e ritmo. L’ultima pausa per il controllo del punteggio ha fermato il gioco per diversi minuti, ma siamo stati bravi a chiudere la gara a nostro favore. Abbiamo messo in cassaforte tre punti preziosi prima delle trasferte di Piacenza e Monza e del recupero interno con Milano. Ci aspettano tre gare delicate in vista della griglia Play Off”.