Natale 2020 col Covid, cenone in pochi, forse possibili spostamenti tra regioni

La sottosegretaria alla salute Zampa: “Ci aspettiamo che i numeri migliorino e siano possibili deroghe”. Più rigore invece a Capodanno

S’avvicina dicembre e – comprensibilmente, cresce l’interesse sul cosiddetto Dpcm di Natale, il primo in tempi di Coronavirus. Con l’intensificarsi delle domande su cosa potremo fare per le feste invernali. Una prima risposta arriva oggi dalla sottosegretaria alla Salute Sandra Zampa (Pd), che a Otto e mezzo Sabato’ su La7 spiega:  “Mancano 40 giorni a Natale e in questo momento i dati epidemiologici ci dicono che non ci si può spostare tra regioni, ma ci aspettiamo che i numeri migliorino e che quindi siano possibili deroghe“. Cosa che rincuora parecchio gli ‘emigranti’ che vivono e lavorano lontano dalla famiglia d’origine.

CONTINUA A LEGGERE QUI