Ladro di vent’anni sorpreso in casa si getta dal balcone e muore

Il giovane si è lanciato dal terzo piano, pensando di potersi aggrappare ai rami degli alberi più vicini, ma è rovinato sull’asfalto

È morto dopo essersi lanciato dal balcone dell’appartamento che voleva svaligiare. È successo a Biella. Il giovane, un ventenne, si era intrufolato in un alloggio in via Ogliaro. Poi, sorpreso dal rientro dei proprietari, si è gettato dal balcone, al terzo piano, pensando di potersi aggrappare ai rami degli alberi più vicini, ma è rovinato sull’asfalto. Agli agenti di una volante della polizia, accorsi sul posto, è ancora riuscito a spiegare i motivi del suo gesto, per poi perdere conoscenza. Il ragazzo è morto nell’ambulanza durante il trasporto in ospedale.