Relazione nata online si rivela una truffa: estorti circa 3mila euro

Una 45enne di Noceto (in provincia di Parma) sarebbe stata truffata da un 40enne calabrese, che con l’inganno aveva fatto credere alla donna di essere innamorato

Un presunto “amore” scoppiato online, grazie ai social network, ma che si è rivelato essere una truffa. La storia vede come protagonisti una donna, 45enne di Noceto (in provincia di Parma), e un 40enne calabrese. I due avevano iniziato una relazione, con l’uomo che le aveva fatto credere di abitare in provincia di Parma ma di essere solo temporaneamente nel Sud Italia, e di essere innamorato di lei.

A poco a poco, inventando difficoltà economiche e facendo ricorso alle scuse più varie, l’uomo aveva convinto l’ignara donna a concedergli dei prestiti tramite ricariche su Postepay. La somma delle varie cifre era arrivata a circa 3mila euro.

Non riuscendo però a incontrarsi, in quanto l’uomo utilizzava diverse scuse per non andare a Parma, la 45enne si è insospettita e si è rivolta ai carabinieri di Noceto, i quali hanno inviato le indagini scoprendo che l’uomo è in realtà residente in Calabria. Sotto inchiesta, adesso, è finita anche la convivente dell’uomo, una 36enne, intestataria della carta ricaricata dalla donna di Noceto.