Litiga con la mamma per la scuola. A 15 anni si getta nel vuoto e muore

Dopo la discussione la ragazza è entrata in camera e si è lanciata dalla finestra del terzo piano. Tutto è avvenuto in pochissimi secondi

Secondi. Poco più di un istante. Il tempo di voltare le spalle alla vita, di aprire la finestra della camera da letto, dove sogni e timori chissà quante volte le avevano affollato la testa, e di buttarsi nel vuoto. L’impatto con l’asfalto non le ha lasciato scampo: aveva solo 15 anni. La morte è arrivata svelta per quella ragazzina, nel pieno dell’adolescenza.

Anni fra ciò che vorresti e ciò che invece è. Anni complessi, dove i sorrisi spesso velano paure e incertezze. Che cosa ha convinto una giovanissima a scegliere la morte? Tutto è accaduto fra le 17 e le 18, quando il buio ha messo fine a un pomeriggio grigio, di nuvole e pioggia, sottile, uggiosa. Un tormento. Nella casa della giovane, la quotidianità, a quanto appreso, scorreva normale. Un giorno come un altro, verrebbe da dire.

CONTINUA A LEGGERE QUI