Incendi nelle discariche, Ultimo: “Non ci faremo sottomettere dalla ‘ndrangheta”

L’assessore all’ambiente della Regione: “Pare esistano volontà contrarie all’efficienza del ciclo dei rifiuti nella Calabria”

“Dopo l’incendio alla discarica di Siderno, oggi incendio a San Giovanni in fiore. Pare esistano volontà contrarie all’efficienza del ciclo dei rifiuti nella Calabria. La Regione e le istituzioni supereranno ogni ostacolo mettendo in campo tutte le risorse e le competenze disponibili”. Così, in una nota, l’assessore all’Ambiente della Regione Calabria Sergio De Caprio in merito agli incendi in cui sono intervenuti Arpa Calabria, Protezione civile e i Vigili del fuoco.

Vigilanza negli impianti. “Guidati dal nostro presidente Santelli – ha aggiunto l’assessore Ultimo – stiamo lavorando con le Prefetture, coordinate dal prefetto di Catanzaro Maria Teresa Cucinotta, per alzare al massimo la vigilanza delle forze dell’ordine sugli impianti della Regione e impedire all’inciviltà di prevalere, perché desta sospetto che, proprio nel momento in cui la Calabria è colpita da forti precipitazioni, scoppiano gli incendi”.

Nessuna sottomissione alla ‘ndrangheta. “Tutto questo ci fa capire che siamo sulla strada giusta e sapremo uscire dall’emergenza e liberare la Calabria da menti criminali che hanno interesse a imprigionarla”. “Deve essere chiaro e per quanto mi riguarda è chiarissimo – conclude l’assessore all’Ambiente – che il popolo calabrese e il Governo della Calabria non si faranno sottomettere dalla ‘ndrangheta o da avide lobby economiche. Lunedì la situazione sarà analizzata in Prefettura per gli aspetti specifici”.