Percosse e violenza sessuale nei confronti della moglie, arrestato a Paola

In una circostanza ha anche aggredito la figlia, all’epoca dei fatti minorenne, minacciandola con un coltello

Nel pomeriggio di ieri personale del Commissariato di Polizia di Stato di Paola ha tratto in arresto M.B. di anni 63, residente a Roma, attualmente senza fissa dimora, per maltrattamenti in famiglia. In particolare, nei giorni scorsi, il Commissariato Monteverde (Roma) ha segnalato ai vari Uffici di Polizia l’ordine di carcerazione di anni 2, mesi 11 e giorni 26 di reclusione emesso a carico dello stesso dal Tribunale di Roma. L’arrestato, come denunciato dalla moglie, aveva tenuto nel corso del tempo una condotta violenta nei confronti della stessa, caratterizzata da percosse e violenze anche di natura sessuale. In più di un’occasione, inoltre, aveva seguito la donna sul posto di lavoro ed in altri luoghi frequentati dalla medesima. In una circostanza ha anche percosso la figlia, all’epoca dei fatti minorenne, minacciandola con un coltello.

Da accertamenti esperiti M.B. risultava essere stato controllato negli ultimi mesi nel Comune di Paola. Lo stesso, altresì, risultava avere alcuni parenti, residenti nel Comune di Paola presso i quali è stato rintracciato. Tratto in arresto, è stato condotto presso la Casa Circondariale di Paola.