Tasse, scadenze fiscali: settembre da incubo. In 15 giorni 270 versamenti

I commercialisti: serve una proroga. Il giorno peggiore è il 16 con 187 pagamenti diversi. Sempre disattesa la promessa di tagliare le tasse

Duecentosettanta scadenze in quindici giorni. La seconda metà di settembre sarà una maratona per contribuenti e commercialisti. Una “giungla fiscale” che, avverte l’Ufficio studi della Cgia, avrà la giornata più difficile mercoledì 16, quando, tra le scadenze del calendario annuale e quelle rinviate per l’emergenza Covid, il Fisco chiederà 187 versamenti, 2 comunicazioni e 3 adempimenti.

CONTINUA A LEGGERE QUI