Minaccia di morte la moglie alla presenza della figlia, 34enne arrestato

L’uomo ha anche aggredito le forze dell’ordine che hanno provveduto prontamente a bloccarlo

Resistenza e violenza a pubblico ufficiale e danneggiamento ai beni della Pubblica amministrazione. Con queste accuse un 34enne di Cosenza è stato arrestato a Crotone la notte scorsa, quando agenti della Squadra mobile hanno notato un’auto che procedeva a luci spente, ma che faceva manovre di retromarcia e cambi di corsia a velocità sostenuta.

All’alt intimato dagli agenti, dall’auto è scesa una donna, impaurita, che ha raccontato che il marito, che era alla guida, l’aveva minacciata di morte, alla presenza anche della figlia minorenne, che era a bordo. L’uomo ha gettato dal finestrino un involucro, forse contenente droga, prima di essere bloccato dai poliziotti e portato in Questura.

Qui si è scagliato contro un agente e poi ha detto di sentirsi male, e per questo sono stati chiamati i sanitari del 118. Ma proprio perchè era stato liberato dalle manette, si è scagliato contro gli agenti, cercando di fuggire. A questo punto è stato sedato e poi portato in ospedale. Gli agenti intervenuti, quattro, hanno riportato ferite e lesioni giudicate guaribili in 5 e 10 giorni.