Un paese senza chiesa da cinque anni. Cittadini amareggiati nel Vibonese (VIDEO)

LA STORIA | A Piana Pugliese, frazione del Comune di Cessaniti, 150 abitanti privati della possibilità di poter assistere alle funzioni religiose da cinque anni. “E’ il nostro unico punto d’incontro”

Piana Pugliese, frazione di Cessaniti, nel Vibonese. Una piccola comunità formata da 150 abitanti senza la possibilità di poter partecipare alle funzioni religiose nella loro piccola e graziosa chiesetta. Una chiesa fondata negli anni ’30 per volontà dei signori Pugliese e restaurata dal popolo negli anni ’70.

Un luogo simbolo per gli abitanti della frazione più piccola del Comune di Cessaniti, un luogo di ritrovo non solo per la preghiera ed il culto, ma che da sempre ha rappresentato una possibilità di aggregazione sociale, l’unico fattore di socialità all’interno di una comunità dove non ci sono altre occasioni o spazi di ritrovo.

La chiesetta è, di fatto, inaccessibile da cinque anni e nessuno si è mai interessato con convinzione e costanza alla problematica. Tante parole, tanti buoni propositi, ma nulla di realmente concreto. I fedeli di Piana Pugliese sono affezionatissimi alla loro chiesetta, mentre la Diocesi di Mileto-Nicotera-Tropea si è detta più volte disposta ad investire delle risorse per la realizzazione di un edificio ecclesiale ex novo.

Nulla però è stato fatto: la chiesetta si trova ovviamente in uno stato di abbandono con delle vistose crepe all’interno e negli ultimi anni i fedeli di Piana Pugliese sono stati costretti a partecipare alla messa domenicale ed a tutte le altre funzioni in un garage messo a disposizione da un privato. Ma negli ultimi mesi, causa anche l’emergenza Coronavirus, non è stato più possibile neanche usufruire del garage.

L’appello dei cittadini. “E’ una situazione che viviamo da cinque anni – sottolineano Giovanni e Maria, giovani abitanti del luogo – e ora da febbraio siamo completamente senza messa e senza celebrazioni. E’ il nostro unico punto d’incontro e senza di essa ci siamo un pò allontanati. La chiesa per noi è tutto – evidenzia ancora Maria – e adesso la madonnina non è più nella sua casa e dopo cinque anni ci ritroviamo ancora qui senza chiesetta ed è veramente triste. Speriamo che qualcuno ci dia una mano per riaprirla”.

In campo anche il sindaco. A fianco dei cittadini anche il sindaco di Cessaniti, Francesco Mazzeo: “Ho accolto l’appello dei cittadini di Piana Pugliese per sostenerli in questa battaglia di civiltà. Nel corso del tempo ho tentato insieme alla Curia di trovare una soluzione, ma ad oggi purtroppo la situazione è questa e mi auguro che questo edificio venga ristrutturato perchè lo vuole il sentimento popolare. Invito ufficialmente il vescovo a venire qui a parlare con i fedeli e trovare una soluzione comune. Bisogna riattivare il vivere quotidiano di una comunità e la chiesa è un punto importante per ogni comunità dove attivare tutta una serie di iniziative”.