Sequestrata discarica di 170 mq: “Condizioni nocive per la salute pubblica”

I Carabinieri di Bagnara Calabra hanno rinvenuto diversi quintali di rifiuti pericolosi e non pericolosi, in particolare materiali ferrosi, arredi in legno, elettrodomestici e materiali industriali

Diversi quintali di rifiuti pericolosi e non pericolosi accatastati alla rinfusa ed in piena vista, in particolare materiali ferrosi, arredi in legno, elettrodomestici e materiali industriali. Nei giorni scorsi, nell’ambito di controlli finalizzati alla tutela dell’ambiente e del territorio, i Carabinieri della stazione di Bagnara Calabra – nel Reggino – hanno sequestrato di un’ampia area di circa 170 mq sita in viale Rimembranze del comune di Bagnara Calabra e deferito all’autorità giudiziaria il proprietario.

L’area, di proprietà di un privato cittadino, era in condizioni igienico–ambientali evidentemente precarie e nocive per la salute pubblica e quindi i militari hanno circoscritto la zona sottoponendola a sequestro ed il suo proprietario è stato deferito in stato di libertà. Sono attualmente in corso approfondite ed estese indagini volte ad identificare eventuali ulteriori soggetti responsabili nel corso del tempo dell’abbandono dei rifiuti.