Coronavirus, pasticcio alta velocità. “Salta il distanziamento sui treni, anzi resta”

Fs e Italo annunciano capienza massima a bordo. Il no degli esperti del Cts: “Molta preoccupazione”. Arrivano le nuove linee guida del Mit

Prima l’annuncio dello stop al distanziamento, poi la parziale retromarcia con le linee guida del Mit. Da oggi i treni a lunga percorrenza Frecciargento e Frecciarossa di Trenitalia e i treni Italo possono viaggiare al 100% dei posti. Anzi, quasi. L’annuncio dai quartieri generali di Trenitalia e Italo, sui viaggi a “piena capienza”, ha ricevuto infatti l’immediato ‘no’ del Comitato tecnico scientifico del governo, che, in un momento in cui la curva dei contagi è tornata a salire, si è detto “molto preoccupato” dalla nuova decisione sui trasporti ferroviari. E così, arrivano le linee guida del Mit, in cui la possibilità di non avere posti vuoti a bordo è esclusa. “In coerenza con tutte le linee guida sui sistemi di trasporto nel dpcm del 14 luglio e con le deroghe previste per il trasporto aereo vigenti secondo il dpcm di giugno, sono previste alcune modifiche all’organizzazione del trasporto ferroviario a lunga percorrenza”.

CONTINUA A LEGGERE QUI