Miracolo Cosenza, vince 3-1 lo scontro diretto e si salva senza playout

Una grande partita per i rossoblu che possono così festeggiare la permanenza in Serie B. Il prossimo anno il calcio calabrese vedrà quindi una squadra in Serie A e due nel campionato cadetto

Vero e proprio miracolo del Cosenza Calcio: dal rischio retrocessione alla salvezza in Serie B, senza neanche passare per i playout. Questa sera ha infatti vinto lo scontro diretto con la Juve Stabia, prima di oggi sotto solo di due punti dalla formazione calabrese, grazie alla doppietta di Emmanuel Rivière e il gol iniziale di Daniele Sciaudone.

Il Cosenza poteva salvarsi direttamente, senza dover giocare i playout, solo se il Perugia e l’Ascoli non avessero vinto e il Pescara avesse perso. È andata proprio così: il Perugia ha perso 3-1 in trasferta con il Venezia, il Pescara ha perso 1-0 con il Chievo in trasferta e l’Ascoli ha perso con il Benevento in casa 2-4. Un risultato straordinario per gli uomini di mister Occhiuzzi che possono così festeggiare la permanenza nel campionato cadetto.

Grande festa quindi per il calcio calabrese che la prossima stagione vedrà una squadra in Serie A, il neo promosso Crotone, e due squadre in Serie B, il Cosenza e la Reggina.

Il tabellino dell’incontro:

Cosenza (3-4-3): Saracco; Capela, Idda, Legittimo; Casasola, Bruccini, Sciaudone, Bittante; Carretta (dal 30’ pt Asencio), Riviere, Baez (dal 24’ st Kone). Allenatore: Roberto Occhiuzzi.

Juve Stabia (4-3-3): Provedel; Fazio, Tonucci (dal 27’ st Germoni), Allievi, Ricci; Mallamo, Calò, Addae (dall’11’ st Cisse); Canotto (Rossi), Forte, Di Mariano (dal 34’ st Bifulco). Allenatore: Fabio Caserta.

Reti: Sciaudone (CO) 17’ pt, Riviere (CO) (rig.) 23’ pt, Tonucci (JS) 31’ pt, Riviere (CO) 29’ st

Ammoniti: Tonucci (JS) 9’ pt, Sciaudone (CO) 35’ pt, Di Mariano (JS) 39’ pt, Bittante (CO) 19’ st, Caló (JS) 25’ st, Fazio (JS) 34’ st,

Arbitro: Gianluca Aureliano di Bologna