Migranti ad Amantea, la Prefettura di Cosenza manda l’esercito: sorveglianza 24 ore su 24

Assicurata la costante sorveglianza sanitaria della struttura da parte di apposito presidio medico e di unità specialistiche

La struttura di Amantea, nella quale si trovano da ieri sera 13 migranti positivi al coronavirus, sarà sorvegliata 24 ore su 24 dai militari dell’operazione strade sicure di stanza a Cosenza. Sarà garantito che nessuno degli ospiti potrà uscirà dalla struttura mentre gli ingressi saranno consentiti solo al persone medico e destinato al vettovagliamento autorizzato. Questo quanto deciso oggi pomeriggio da una riunione di coordinamento alla Prefettura di Cosenza estesa alla partecipazione delle forze armate e del Dipartimento di prevenzione dell’Asp di Cosenza.

Inoltre, assicurata la costante sorveglianza sanitaria da parte di apposito presidio medico e di unità specialistiche che, dall’arrivo dei migranti (tutti asintomatici), stanno effettuando i necessari controlli e monitoraggi necessari. L’insorgenza di eventuali criticità sanitarie comporterà lo spostamento immediato degli interessati presso le strutture ospedaliere individuate dall’Asp.