“Rinascita Scott”, la Cassazione rimette in libertà Giuseppe D’Andrea

Era sottoposto agli arresti con il 416 (associazione a delinquere di stampo mafioso)

La VI sezione della Cassazione ha revocato senza rinvio l’ordinanza del riesame per Giuseppe D’Andrea sottoposto agli arresti con il 416 (associazione a delinquere di stampo mafioso) nell’indagine “Rinascita Scott”.

Era detenuto al Rebibbia ed ora è libero. È difeso di fiducia dall’avvocato Stefano Luciano e dall’avvocato Giacomo Saccomanno.