Coronavirus in Calabria, si può giocare a carte? “Disinfezione ad ogni turno”

La Regione Calabria ha emanato una nota per chiarire l’utilizzo delle carte da gioco nei locali aperti al pubblico: “Minuziosa igienizzazione delle mani dei giocatori e frequente sostituzione del mazzo”

Sembra uno scherzo ma è tutto vero. La Regione Calabria ha emanato una nota per chiarire se sia possibile o meno – causa emergenza Coronavirus –  utilizzare le carte da gioco anche in luoghi e locali aperti al pubblico. A riguardo Antonio Belcastro, dirigente della Regione, precisa che: “Sulla base delle disposizioni nazionali e regionali, e delle relative linee guida, l’utilizzo di carte da gioco è consentito a condizione che sia possibile una disinfezione ad ogni turno”.

“Inoltre – continua la nota – è necessario che sia indossata la mascherina, da parte di ogni giocatore, e sia effettuata una minuziosa igienizzazione delle mani con il gel igienizzante, da posizionarsi nelle vicinanze dei giocatori, prima durante e dopo lo svolgimento del gioco; è consigliata, altresì, una frequente sostituzione delle carte usate con nuovi mazzi”.