Spaccia eroina sul lungomare di Catanzaro, arrestato giovane “pusher”

Sorpreso dai poliziotti nel corso di un controllo del territorio. Aveva appena ceduto due bustine con all’interno la droga

I poliziotti lo hanno “colto sul fatto” mentre spacciava eroina sul lungomare di Catanzaro. Davide Scorza, 32 anni del posto, con precedenti alle spalle, è stato arrestato dagli agenti del Commissariato Sezionale di Catanzaro Lido, impegnati nel servizio di controllo del territorio mirato anche alla prevenzione e alla repressione dello spaccio di stupefacenti.

Riconosciuto il giovane dinnanzi ad uno stabilimento balneare e insospettiti dal suo comportamento agitato e circospetto, i poliziotti si sono posti in osservazione senza far notare in alcun modo la loro presenza. Secondo l’accusa, poco dopo al 32enne si sarebbero avvicinati due soggetti e uno di questi Scorza avrebbe consegnato due involucri in cambio di banconote da 20 euro. Gli agenti li hanno quindi bloccati, sottoposti e controllo e trovato due bustine di cellophane termosaldato con all’interno stupefacente. Davide Scorza è stato arrestato per spaccio di sostanza stupefacente e, su disposizione del pm di turno, posto ai domiciliari, mentre l’acquirente dello stupefacente è stato segnalato quale assuntore alla Prefettura.

Le analisi della sostanza, a cura del Gabinetto Provinciale della Polizia Scientifica, hanno stabilito che si trattava di eroina per un peso complessivo di 0.50 grammi, posta in sequestro unitamente alle banconote provento dello spaccio. Nell’udienza dinnanzi al GIP, tenutasi sabato, l’arresto del 32enne è stato convalidato ed è stato disposto nei suoi confronti l’obbligo di dimora nel comune di Catanzaro con divieto di uscire da casa dalle ore 22:00 alle ore 6:00.