Settanta migranti su una barca a vela sbarcati in Calabria, tra loro anche 11 bambini

Eseguito su tutti loro il tampone per accertare la negatività o meno al Coronavirus. L’imbarcazione, secondo le prime ricostruzioni, sarebbe partita una settimana fa dalla Turchia

Settanta migranti di varie nazionalità sono stati intercettati la scorsa notte mentre si trovavano a bordo di una barca a vela, al largo della costa della Locride, da una motovedetta della Guardia di Finanza di Roccella Jonica, che li ha trainati dentro il porto Delle Grazie.

Presenti anche 11 bambini. Del gruppo di migranti, in prevalenza afgani, pachistani, siriani, iracheni e iraniani, facevano parte anche 11 bambini e 10 donne. L’imbarcazione con a bordo i migranti, secondo le prime ricostruzioni, sarebbe partita una settimana fa dalla Turchia.

Eseguiti i tamponi per il Coronavirus. Subito dopo l’arrivo nel porto di Roccella tutti i migranti sono stati sottoposti ai controlli sanitari e al tampone per accertare la negatività o meno al Coronavirus. Per il momento, in attesa dell’esito degli accertamenti sanitari, tutti i migranti sono stati sistemati all’interno del palazzetto dello sport di Roccella. A breve, però, saranno tutti trasferiti in strutture regionali più attrezzate e sicure.