Ruba un cellulare in un bar, giovane reggino arrestato a Soverato

Approfittando di un attimo di distrazione si è impossessato del telefono cellulare dileguandosi poi a piedi per le vie limitrofe

I Carabinieri della Stazione di Soverato hanno arrestato, in flagranza di reato, un 20enne, incensurato, residente in provincia di Reggio Calabria, ritenuto responsabile di furto con destrezza.

In particolare, nella mattinata di sabato 27 giugno, a seguito di una richiesta pervenuta sull’utenza di pronto intervento 112, i militari si sono recati presso un bar sito in Soverato, ove era stato segnalato il furto di un telefono cellulare.
Giunti tempestivamente sul posto, i militari hanno accertato che un giovane, dopo essersi introdotto all’interno di un esercizio pubblico, approfittando di un attimo di distrazione di un avventore, si è impossessato del suo telefono cellulare, dileguandosi poi a piedi per le vie limitrofe.

A questo punto, hanno attivato subito le ricerche del soggetto, rintracciandolo mentre passeggiava in via Almirante. Nella circostanza, hanno eseguito una perquisizione personale nei confronti dello stesso, rinvenendo lo smartphone asportato poco prima, che è stato successivamente restituito al legittimo proprietario. L’arrestato, espletate le formalità di rito, è stato ristretto presso le camere di sicurezza di questo Comando, in attesa dell’udienza di convalida.