Verso le comunali a Reggio, Klaus Davi: “Se ci sono candidati massoni, lo dicano”

Si avvicina l’appuntamento in riva allo Stretto ed il consigliere comunale di San Luca avverte: “Dei candidati a sindaco massoni i Reggini ne farebbero volentieri a meno, ma visto che ci sono almeno lo dicano”

Si avvicinano le elezioni comunali a Reggio Calabria ed suscitare interesse al dibattito politico-elettorale ci pensa il noto mass-mediologo Klaus Davi, attuale consigliere comunale a San Luca nel Reggino.

“Alcuni degli ipotetici candidati a guidare le liste di alcuni partiti sono notoriamente  iscritti al GOI, al Grande Oriente di Italia. Invito questi signori  a fare coming out, non c’è assolutamente nulla di male nell’ essere appartenenti alla massoneria. Ma sarebbe opportuno lo dicessero ai cittadini di Reggio”. In secondo luogo Klaus Davi aggiunge: “La mia opinione sulla massoneria l’ho gia espressa . Ha avvantaggiato Cosenza e Catanzaro  penalizzando Reggio. Ha lavorato contro questa città  in stretta collaborazione con la ‘Ndrangheta   come dimostrano le inchieste del PM Giuseppe Lombardo uno dei più quotati a livello internazionale. Dei candidati a sindaco massoni i Reggini ne farebbero volentieri a meno, ma visto che ci sono almeno lo dicano”.