Cosenza città unica, Occhiuto e Manna: “Faremo un referendum popolare”

I sindaci di Cosenza e Rende: “Una scelta che l’intera area urbana chiede e che ci vedrà nei prossimi giorni dialogare con gli altri sindaci di Castrolibero e Montalto Uffugo”

“Partiamo oggi da un servizio integrato di mobilità unica urbana avviando, di fatto, attraverso azioni concrete, il discorso sulla città unica”. Così in una nota congiunta i sindaci di Cosenza, Mario Occhiuto, e quello di Rende, Marcello Manna, al termine dell’incontro di questa mattina nel quale i due amministratori hanno discusso del servizio integrato di mobilità unica urbana tra Cosenza e Rende, primo importante tassello sulla realizzazione della città unica. “Riproporre sullo stesso tracciato individuato per la metro leggera una rete di trasporti efficiente con mezzi pubblici elettrici – spiegano Manna ed Occhiuto – sarà il primo tra i servizi che chiedono i cittadini: i tempi sono maturi, la volontà politica comune di chi vede come città unica la nostra area urbana. L’esigenza di mobilità è urgente e sono già al vaglio dei nostri uffici tecnici le soluzioni più immediate: chiederemo alla regione di fornirci i mezzi necessari ad attuare tale progetto avviando i tavoli di concertazione necessari”.

Referendum popolare. “Infine – conclude la nota – avvieremo l’iter necessario affinché si possa procedere al referendum popolare, strumento democratico atto a ribadire questa scelta ormai improcrastinabile, una scelta che l’intera area urbana chiede e che ci vedrà nei prossimi giorni dialogare con gli altri sindaci di Castrolibero e Montalto Uffugo interessati per valutare insieme l’idea della città unica”.

Nessun pregiudizio politico. “Non c’è da perdere altro tempo: si proceda in tempi rapidi ad un pronunciamento popolare sulla istituzione della città unica della area metropolitana cosentina. È un tema che va discusso e affrontato senza steccati politici e pregiudiziali di schieramento. Le affermazioni dei sindaci di Cosenza e Rende sulla possibilità di realizzare la città unica vanno accolte e non lasciate cadere”. Così in una nota il segretario del circolo del Pd “Centro storico e frazioni” di Cosenza, Gabriele Petrone, e il capogruppo in Consiglio Comunale Damiano Covelli. “Si convochino subito – aggiungono – i consigli comunali di Cosenza e Rende e di tutti i comuni della area urbana interessati, è questa l’unica vera prospettiva per restituire a questo territorio una funzione e un ruolo che sono andati perdendosi negli ultimi anni”.