Canile lager scoperto a Catanzaro, denunciato il proprietario per maltrattamenti

Sigilli a due capannoni fatiscenti, dove venivano tenuti in condizioni igienico-sanitarie precarie,66 cani tutti di razza

Sessantasei cani da caccia, tutti di razza, di cui 10 cuccioli tenuti in due capannoni fatiscenti, in condizioni igienico-sanitarie precarie. Il canile lager di via Galliani nel quartiere Janò di Catanzaro, costruito senza alcuna autorizzazione, è in corso di sequestro dal Comando carabinieri forestali di Taverna, diretto dal maresciallo Arcuri, coadiuvato dalla Polizia locale di Catanzaro al seguito del maresciallo Grande ed è stato denunciato il proprietario per maltrattamenti di animali. I cani, privi del certificato di provenienza e di microchip, che dovevano essere trasferiti, nell’ambito di un’operazione durata due giorni, in due strutture distinte a San Floro rimarranno per il momento nei capannoni fatiscenti perché i canili sono incapienti.



In questo articolo: