Discarica dei “veleni” a Porto Salvo, il Comune di Vibo avvia la bonifica

Al via una serie di interventi nell’area ex Cgr della zona industriale di Porto Salvo dove sono stati trovati rifiuti e sostanze radioattive

Dopo il sequestro della Procura di Vibo e la successiva convalida del gip, entra in campo il sindaco Maria Limardo che, in qualità di custode giudiziario, ha disposto la realizzazione di tutti gli interventi necessari alla chiusura dell’area ex Cgr di Porto Salvo nella quale sono stati rilevati rifiuti e sostanze radioattive. Il primo cittadino ha quindi iniziato a dare corso ad una prima serie di attività e tra queste anche quello di impedire l’accesso a persone estranee nell’area posta sotto sequestro.

Al via la bonifica. Avviata ovviamente la procedura di rimozione dei rifiuti e la bonifica dell’area con il ripristino dello stato dei luoghi. Avviato inoltre il procedimento nei confronti dell’amministratore unico della società proprietaria del terreno. Intanto il comando provinciale dei Vigili del Fuoco ha effettuato i rilievi strumentali relativi alla presunta contaminazione radioattiva all’esito dei quali è stato precisato che “all’esterno di tale area il valore di radioattività non è superiore al fondo”.

ARTICOLI CORRELATI

Discarica dei “veleni” a Vibo, allarme Arpacal: “Radioattività superiori alla norma”