Ascensore per disabili al Morelli di Vibo: c’è il progetto definitivo

Una battaglia condotta con successo dal dirigente Raffaele Suppa e dagli studenti dell’Istituto a sostegno della compagna in carrozzina

La battaglia di dirigenti e docenti del liceo Morelli di Vibo Valentia sta per conseguire il proprio obiettivo. Nei giorni scorsi sono stati aggiudicati all’impresa Mamone, in via definitiva, i lavori come richiesto a gran voce dagli allievi alla Provincia ed al vice ministro all’Istruzione Anna Ascani prima che l’emergenza coronavirus fermasse le attività didattiche. E ciò per consentire a Samuela, una compagnia disabile, di poter partecipare a tutte le attività all’interno dell’istituto, di poter raggiungere comodamente laboratori e palestra, di vivere, insomma, la scuola alla medesima stregua dei propri coetanei.

A dare la svolta alla vicenda, dopo un muro contro muro con gli uffici della Provincia, risolto dalla positiva interlocuzione con il presidente Solano, è stata la ministra Lucia Azzolina che ha prontamente dato mandato ad erogare alla scuola le risorse tratte “dai fondi per l’emergenza educativa””. A quel punto, il dirigente ha preso in mano la situazione e ha messo in moto ogni mezzo per arrivare all’aggiudicazione definitiva dei lavori nel giro di qualche mese, nonostante l’eccezionalità della situazione. “Perchè il diritto allo studio – ha chiarito Raffaele Suppa – deve essere garantito ad ogni studente allo stesso modo e nessuno deve rimanere indietro per responsabilità altrui”. Un principio che dovrebbe trovare a breve conferma nei fatti.