Il lento ritorno alla normalità. Vibo riparte tra paura e speranza (VIDEO)

Viaggio nel cuore del commercio vibonese. Tanta voglia di normalità e di ritornare a praticare le vecchie abitudini tra realismo e l’auspicio che la città possa ripartire

Il secondo giorno dopo la riapertura delle attività commerciali, che sancisce la seconda manche della “Fase 2”, Vibo Valentia si è svegliata con un clima uggioso che fa da apripista ai prossimi giorni in cui arriverà il maltempo. La città è ripartita, l’80% dei bar ha riaperto, mentre ancora ristoranti e pub si stanno riorganizzando.

Un misto di fiducia e scetticismo. Nel cuore pulsante dello svago cittadino, Corso Vittorio Emanuele III e Corso Umberto, qualcosa si muove. I vibonesi tornano a sedersi ai tavolini per consumare un caffè e cornetto e per tornare a scambiare quattro chiacchiere. Non c’è il flusso consueto, anche perchè le scuole sono chiuse e non tutti gli uffici sono ripartiti con il personale sul posto di lavoro. In molti scelgono la passeggiata mattutina, mentre nei negozi di abbigliamento si fa fatica a scorgere qualcuno entrare per tornare a fare shopping.

I commercianti in attesa di poter usufruire di più suolo pubblico. Tra le priorità che l’amministrazione comunale dovrà affrontare da qui a fine mese, c’è quella relativa al maggiore uso di suolo pubblico da parte dei commercianti (bar, pizzerie, ristoranti). Dopo la manifestazione d’interesse i cui termini sono scaduti ieri, ora i tecnici comunali dovranno con celerità interfacciarsi con i commercianti con interventi sul posto.

La testimonianza di Maria Chiara Crupi. “Faccio il mio lavoro con passione e voglio andare avanti. Personalmente ho dato mandato al mio avvocato di difendermi con i fornitori. Spero di non essere costretta a chiudere tra un mese”. Parla così Maria Chiara Crupi, titolare di un negozio di abbigliamento sul centralissimo Corso Umberto. E’ lo specchio di una Vibo che ha tanta volontà e forza d’animo, ma anche il simbolo di una realtà nuda e cruda che potrebbe presentarsi a breve.

Viaggio nel cuore del commercio vibonese. Maria Chiara Crupi è solo una delle tante persone intervistate: cittadini, commercianti, bar, ristoratori. Il nostro piccolo viaggio nel cuore del commercio vibonese.