E’ morto Michel Piccoli. Addio al grande attore francese

Aveva 94 anni, tra i suoi successi “La Grande abbuffata” di Marco Ferreri e “Habemus Papa” di Nanni Moretti

E’ morto l’attore francese Michel Piccoli. Ultimo grande interprete del cinema d’Oltralpe. Indimenticabile in film di successo come ‘La Grande abbuffata’ e ‘Habemus Papa’. Piccoli aveva 94 anni, la notizia del decesso è stata dalla famiglia con qualche giorno di ritardo: è morto il 12 maggio per un ictus. Si è spento tra le braccia della moglie Ludivine et dei figli Inord e Missia. Michel Piccoli nella sua lunga carriera ha lavorato con grandi registi di fama internazionale quali Luis Bunuel, Claude Sautet, Marco Ferreri e Nanni Moretti.

Il grande pubblico lo scoprì con il film ‘Il disprezzo’, dove interpreta marito di Brigitte Bardot (1963) di Jean-Luc Godard. Poi seguirono pellicole famose come ‘Il diario di una cameriera’ (1964), ‘Dillinger è morto’ (1969), ‘La grande abbuffata’ (1973), ‘Life Size’ (Grandezza naturale) (1974), ‘Tre simpatiche carogne’ (1976), ‘Salto nel vuoto’ (1979), ‘La signora è di passaggio’ (1981), ‘Passion’ (1982), ‘L’armata ritorna’ (1983), ‘Viva la vita’ (1984), ‘La bella scontrosa’ (1991), ‘Compagna di viaggio’ (1995), ‘Genealogia di un crimine’ (1997), ‘Libero Burro’ (1998), ‘La petite Lili’ (2003), ‘Specchio magico’ (2005), ‘Belle toujours’ e ‘Giardini in autunno’ (2006), ‘La duchessa di Langeais’ (2007), ‘Habemus Papam’ (2011) di Nanni Moretti. Per la sua recitazione nel film di Moretti, l’anno successivo, vinse il David di Donatello e il Premio Vittorio Gassman per il miglior attore protagonista al Bif&st di Bari.

Fu regista nel 1997 con ‘Alors voilà’. Poi si misse dietro la macchina da presa anche per ‘La plage noire ‘ del 2001, ‘C’est pas tout a fait la vie dont j’avais rêve’ del 2005.