Coronavirus, compromesso Ue: “Mes solo per spese sanitarie senza condizioni”

Gentiloni: “Un pacchetto senza precedenti”. Gualtieri twitta: “Messi sul tavolo i bond, tolte le condizionalità del Mes”

L’Eurogruppo ha trovato un accordo su un piano di sostegno da 500 miliardi di euro per fronteggiare la crisi economica legata al Coronavirus. Lo riferisce il sito de “Le Figaro”. A confermarlo è il commissario Ue per l’Economia Paolo Gentiloni su twitter: “Un pacchetto di dimensioni senza precedenti per sostenere il sistema sanitario, la cassa integrazione, la liquidità alle imprese e il Fondo per un piano di rinascita. L’Europa è solidarietà”.




“Il solo requisito per accedere alla linea di credito del Mes sarà che gli Stati si impegnino a usarla per sostenere il finanziamento di spese sanitarie dirette o indirette, cura e costi della prevenzione collegata al Covid-19”: è quanto si legge nelle conclusioni dell’Eurogruppo. “La linea di credito sarà disponibile fino alla fine dell’emergenza. Dopo, gli Stati restano impegnati a rafforzare i fondamentali economici, coerentemente con il quadro di sorveglianza fiscale europeo, inclusa la flessibilità”.

Anche il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri affida a un tweet tutta la soddisfazione: “Messi sul tavolo i bond europei, tolte dal tavolo le condizionalità del #Mes. Consegniamo al Consiglio europeo una proposta ambiziosa. Ci batteremo per realizzarla”.