Crolla ponte: tremendo boato, giù due furgoni. Paura tra la gente

Uno dei conducenti è rimasto illeso e si sarebbe messo in salvo da solo, mentre un altro autista è rimasto ferito e ricoverato in ospedale

E’ crollato il ponte di Albiano Magra, un’infrastruttura famosa per le polemiche degli ultimi mesi, dopo che gli automobilisti avevano notato una serie di crepe. E’ accaduto tutto nella mattina di mercoledì 8 aprile. Il ponte, che attraversa il fiume Magra, si trova al confine tra Liguria e Toscana, nel territorio comunale di Aulla di cui Albiano Magra è frazione.

Ci sarebbe stato un forte boato e poi le campate del ponte sono finite giù. Nel crollo sono rimasti coinvolti due furgoni che però sarebbero rimasti comunque sopra la carreggiata collassata. Uno dei conducenti è rimasto illeso e si sarebbe messo in salvo da solo, mentre un altro autista è rimasto ferito e ricoverato in ospedale a Pisa con un trauma toracico ma non sarebbe in pericolo di vita.

Il ponte è collassato su se stesso intorno alle 10.30: la causa potrebbe essere stata una esplosione dovuta a una fuga di gas (che passa in tubazioni sotto al ponte). I vigili del fuoco fanno sapere su Twitter di stare operando “anche con squadre Usar ed elicottero per verificare la presenza di auto coinvolte”.

Uno dei due furgoni appartiene a una compagnia telefonica. Il mezzo transitava mentre il ponte crollava ed è finito giù. Il guidatore è uscito da solo ed è riuscito a mettersi in salvo seppur in stato di forte choc L’altro furgone, il cui autista è rimasto ferito, appartiene a una ditta di spedizioni.

Immediato l’allarme e l’arrivo di vigili del fuoco, 118, forze dell’ordine. Paura tra la gente, in tantissimi si sono subito riversati nei pressi del ponte. Le persone del posto parlano anche di un forte odore di gas. Il ponte collega la bassa Val di Vara con la Val di Magra (La Spezia). In particolare, il ponte collega la località Caprigliola con Albiano Magra.