Coronavirus in Calabria, sei vittime in poche ore. Si aggrava il bilancio: 31 morti

Notte da incubo negli ospedali di Catanzaro dove sono morte quattro persone. Un 80enne è deceduto invece a Crotone e un’altra anziana nella casa di cura di Chiaravalle

Continua a salire vertiginosamente il numero delle vittime per o con Coronavirus in Calabria. Solo nelle ultime ore si sono infatti registrate sei vittime che porta il bilancio complessivo dei decessi a 31.

Notte da incubo. Nel corso della notte tra domenica e lunedì tre pazienti sono deceduti all’ospedale Pugliese ed uno al Policlinico Mater Domini. Erano tutte affette da Covid-19. Due persone, una di Amantea ed una di Strongoli (noto parrucchiere), si trovavano ricoverate nel reparto di Rianimazione dell’ospedale Pugliese. Tra le vittime ci sono due anziane che erano ospiti nella casa di riposo “Domus Aurea” di Chiaravalle. Una è deceduta al Pugliese e l’altra al Mater Domini. In mattina si è registrato un altro decesso con la morte di una terza anziana ospite della casa di cura di Chiaravalle Centrale, risultata positiva al Covid-19 e deceduta per un’ischemia.

Trentuno vittime. Nella notte appena trascorsa all’ospedale “San Giovanni di Dio” di Crotone è deceduto invece un anziano di 80 anni con patologie pregresse. Nella città pitagorica sono ora quattro le persone vittime del coronavirus, una delle quali, morta ieri, proveniva da Lamezia Terme.

Coronavirus, tragica notte a Catanzaro: morti quattro pazienti