Coronavirus, consegnati all’ospedale di Vibo i letti per la terapia intensiva

L’associazione Valentia, “Welcome to Favelas Vibo” e “Calabria Food”, rendono noto che nella giornata di oggi sono stati donati due letti per terapia intensiva e pre-intensiva all’Asp di Vibo Valentia per destinarli all’ospedale Jazzolino. “Ringraziamo tutti coloro i quali – si legge in un comunicato stampa – hanno reso possibile tale donazione, alla quale hanno preso parte molti imprenditori e professionisti Vibonesi. Oltre ai letti, abbiamo già consegnato 300 KG di Igienizzante Gel, copriscarpe e tute in TNT.
Abbiamo inoltre ordinato 3 monitor multiparametrici, mascherine FFP2, guanti, occhiali ed altro materiale richiesto dall’ASP, che verrà comunicato ad ogni arrivo. Inoltre saranno numerosi gli acquisti che seguiranno nelle prossime settimane”.

I consigli dell’Asp. Ogni acquisto è stato effettuato dopo aver consultato i dirigenti dell’Azienda sanitaria provinciale, impegnati nell’organizzazione e nella gestione dei reparti coinvolti al trattamento dei pazienti affetti da Coronavirus, in modo da spendere nel miglior modo possibile, le somme ricevute, evitando sperperi ed acquisti inutili, in un momento di forte emergenza come quello sanitario, sociale ed economico che stiamo vivendo. “L’obiettivo – sottolineano – è quello di rendere il nostro sistema sanitario pronto ad ogni eventuale scenario conseguente all’emergenza coronavirus in atto. A tal proposito il nostro impegno è quello di incrementare i posti letto destinati alla cura dei pazienti affetti da Covid-19, e migliorare la qualità di materiale e strumentazione presente all’interno dei reparti per fronteggiare il virus”.

La spesa. Al momento è stata utilizzata la somma di 9760 euro per i letti, 1556,72 euro per l’igienizzante, 315 euro per tute e copriscarpe in TNT, 4800 euro per i monitor multiparametrici (in arrivo in settimana), 2000 europer le mascherine FFP2 (in arrivo in settimana), 430 euro per 6000 guanti e occhiali protettivi (in arrivo la prossima settimana).