Minorenne omosessuale insultata sul pullman, la madre denuncia ai carabinieri

La figlia sarebbe rientrata a casa, dicendo di non sentirsi bene e chiudendosi nella propria camera, suscitando la reazione del genitore

Una ragazza omosessuale e minorenne è stata insultata pesantemente da alcune persone, che hanno fatto specifico riferimento alle sue tendenze sessuali, mentre viaggiava su un pullman da Cosenza a Marano Marchesato, il centro della provincia in cui risiede. A denunciare l’accaduto ai carabinieri di Rende è stata la madre della ragazza.

Secondo quanto raccontato dalla donna, la figlia è rientrata a casa visibilmente provata, dicendo di non sentirsi bene e chiudendosi nella propria camera. La donna, preoccupata per il comportamento della figlia, ha appreso poi, attraverso messaggi whatsapp, quello che era accaduto. I carabinieri, sulla base della denuncia presentata dalla madre della minorenne, hanno avviato indagini per identificare i responsabili dell’aggressione verbale.