Quel vizio di camminare armati di coltelli, due denunce nel Vibonese

Un freno alla criminalità e maggiore percezione di sicurezza ai cittadini. Per questo motivo i Carabinieri della Compagnia di Serra San Bruno hanno predisposto un mirato servizio di controllo del territorio con una serie di posti di blocco in alcuni punti nevralgici di Arena, Acquaro, Dasà e Dinami. In tutto le auto controllate sono risultate circa sessanta con settanta soggetti identificati.

Il bilancio. Da questi controlli, inoltre, sono scaturiti diverse denunce. In particolare: L.P., 24enne di Gerocarne (VV), è stato deferito in quanto all’esito di una perquisizione veicolare è stato trovato in possesso di un coltello con punta e taglio della lunghezza complessiva di 25 cm.; M.N., 40enne di Torre di Ruggero (CZ), denunciato in quanto all’esito di una perquisizione personale è stato trovato in possesso di un coltello a serramanico che custodiva in una tasca anteriore dei pantaloni; A.A. 35enne originario dell’Albania, a seguito di un controllo con l’etilometro è risultato positivo oltre il limite legale consentito e quindi deferito per guida in stato di ebrezza; L.D. 39enne di Capistrano, sottoposto alla misura della Sorveglianza Speciale di P.S., guidava con patente sospesa.
Infine un soggetto è stato segnalato alla Prefettura quale assuntore di sostanze stupefacenti, perché sorpreso in possesso di una modica quantità di sostanza stupefacente. Durante il servizio i militari hanno effettuato circa 30 perquisizioni veicolari e personali, sequestrato un mezzo ed elevato circa 11 sanzioni amministrative per un importo complessivo di 11.400,00 euro.