Vibo, al via la terza edizione del premio “Murmura”

Il bando è scaduto lo scorso 13 dicembre sono arrivate 18 opere provenienti da diverse università italiane. Una proviene dalla London School of Economics and Political Science

L’8 dicembre del 2014 si spegneva improvvisamente il Senatore Antonino Murmura sindaco di Vibo Valentia per ben due volte, Senatore della Repubblica ininterrottamente dal 1969 al 1993 e Presidente della I Commissione Affari Costituzionali. A cinque anni dalla sua scomparsa – si legge in un comunicato stampa diffuso dal Sistema Bibliotecario Vibonese – la Fondazione Murmura lo ricorda con un premio fortemente voluto dalla moglie Maria Murmura Folino, sua valorosa compagna di vita, dalle figlie e dai soci della fondazione. Il premio, patrocinato lo scorso anno dal Presidente della Repubblica che ha donato alla fondazione una bellissima medaglia, giunge quest’anno alla sua terza edizione con il tema: “Fenomeni migratori e stati dell’unione Europea aspetti socio-economici e giuridici”.

Il bando è scaduto lo scorso 13 dicembre ed inaspettatamente sono arrivate ben 18 opere provenienti da diverse università italiane ed un’opera persino dalla London School of Economics and Political Science. Gli studenti della Federico II di Napoli, università cara al Senatore per avervi conseguito la laurea in Giurisprudenza nel lontano 1945, hanno partecipato con ben quattro lavori, ma anche dall’Università La Sapienza di Roma e dalle università di Messina, Palermo, Torino, Bolzano, Trento, Perugia, Firenze e Catania sono arrivati lavori molto validi dal punto di vista scientifico. Alcuni plichi sono stati consegnati personalmente alla sede di Roma della Fondazione. I candidati non si sono limitati a presentare gli elaborati, ma in alcuni casi si sono intrattenuti con la vedova del Senatore ed hanno testimoniato la loro ammirazione per l’operato e la figura di Antonino Murmura.