Le professioni del marketing digitale a cui rivolgersi per crescere nel business

professioni-marketing-digitale-business

La digitalizzazione influisce sempre di più sullo stile di vita. Vittima di questa tendenza è anche il lavoro. Ormai, le figure più ricercate nel mondo lavorativo sono quelle che operano sul web, capaci di sfruttare le nuove potenzialità che esso offre.
Non esiste azienda che, al giorno d’oggi, non sposti i propri affari online: che lo faccia in forma principale o solo accessoria, occorre capire che queste sono le nuove frontiere e chi ambisce ad avere una prospettiva lavorativa di successo, deve adeguarsi.

Con il termine marketing si indicano le attività svolte da un’azienda per identificare e soddisfare al meglio i bisogni e i desideri delle persone e, quindi, del mercato. È l’arma per non trovarsi impreparati davanti ai grandi cambiamenti che ogni giorno determinano la legge della domanda e dell’offerta. Si agisce, in primo luogo, tramite analisi e ricerche di mercato che indicano la strada giusta da seguire per soddisfare i bisogni dei consumatori.

Gli specialisti di tale settore cercano di creare valore attorno all’azienda, lavorano sull’immagine di azienda, marchio e prodotto, per far sì che, agli occhi della clientela, quel prodotto diventi un must-have del momento, qualcosa di cui non si può fare a meno in nessun modo.
Per fare tutto ciò, occorre padroneggiare le leggi della comunicazione aziendale, per poter procedere con successo su pubblicità, pubbliche relazioni ed eventi.

Per tutti i motivi prima elencati, dunque, è facile capire che le posizioni lavorative nel settore marketing sono sempre aperte e alla ricerca di nuovo personale, che sia sveglio e che sappia usare al meglio le armi che vengono offerte dal web in tale ambito.
Internet ha modificato le modalità di interazione tra imprese, tra imprese e clienti e tra clienti.

I professionisti del web marketing sono i Digital Marketing Manager, i Social Media Manager, gli E-commerce Manager, i SEO/SEM Specialist, i Digital PR, i Community Manager. Tutte queste figure devono avere una forte preparazione in ambito economico e del marketing, devono avere una spiccata capacità di analisi della platea a cui l’azienda intende rivolgersi, con la capacità di empatia con essa.

Occorre che i soggetti che si occupano di tale aspetto, abbiano conoscenza del web e, soprattutto, dei social che, al giorno d’oggi, sono ciò che più influenzano i consumatori. Importante è che riescano a cambiare e adattarsi alle modifiche che avvengono nel mercato, nelle idee e nelle abitudini delle persone, ancor meglio se possiedano la capacità di anticipare le richieste di mercato, per evitare di trovarsi impreparati quando si aprirà la nuova nicchia di mercato.

Si analizzano le principali figure richieste oggi in questo nuovo mondo del lavoro digitalizzato.

Content Manager

Esso dovrà fare in modo che l’azienda sia sempre presente sul web, che il consumatore, dal proprio computer o tramite il proprio smartphone, collegandosi ad Internet, la trovi facilmente grazie ai canali pubblicitari.
In tale prospettiva, ha molto conto la capacità di utilizzare il linguaggio SEO, quello che permette di trovare facilmente l’azienda su Internet perché si è stati capaci di utilizzare delle parole chiave che facilitano la ricerca sul web e la fanno comparire tra i primi risultati di Google ricerca.

Digital Strategist

Studia e cerca di sfruttare al meglio tutti i canali utili per fare pubblicità all’azienda. Deve focalizzarsi sui canali di promozione e capire quali siano quelli che permettono una conoscenza maggiore dell’azienda.

Social Media Manager

Si occupa della risorsa più utilizzata nel mercato moderno, cioè i social. Deve trovare il modo di ottimizzare la resa e ridurre il più possibile i costi. Se un tempo i social erano utilizzati solo per pubblicare le proprie foto e per farle vedere ad amici e parenti lontani, adesso sono un forte strumento di pubblicità per qualunque azienda. Facebook e Instagram sono i mezzi più vicini possibile al consumatore, che permettono di conoscere i suoi gusti e le nuove mode che nascono nel tempo. Il modo migliore per trovare dei professionisti e non lasciare il lavoro a una persona inesperta, è quella di rivolgersi a un’agenzia social media marketing.

E-commerce Manager

Figura di estrema importanza, soprattutto per quelle aziende che decidono di vendere i propri prodotti tramite Internet. Sembra facile ma, in realtà, non lo è. Se, in un negozio fisico, si possono facilmente mettere in mostra i prodotti in vendita, su Internet bisogna essere capaci di sviluppare un sito che sia intuitivo e semplice da utilizzare, in modo che le persone possano navigarci facilmente e fare i loro acquisti in tutta autonomia. Ecco perché è di primo piano il bisogno di una figura che si occupi proprio e solo di questo.

Graphic Designer

Si occupa dell’elaborazione della parte grafica che identifica il brand, il logo e il marchio, rendendoli accattivanti per il pubblico, in modo che rimangano nella memoria del consumatore e lo convincano ad acquistare quel prodotto. Il graphic designer dovrebbe riuscire a capire cosa attira e cosa sia più significativo per i consumatori in un determinato momento e periodo, per far sì che la grafica non risulti fuori luogo.

Sviluppatore di App

La maggior parte dei servizi e dei grandi negozi offre la possibilità, ai loro clienti, di visualizzare i loro cataloghi, avere news e fare acquisti tramite una comoda app su smartphone. Ed ecco che diventa di estrema importanza la figura dello sviluppatore di app. Questo soggetto seguirà l’uscita dell’applicazione dai test iniziali fino alle fasi più avanzate, per arrivare ai vari aggiornamenti che faranno evolvere l’app.

Growth Hacker

È lo specialista dello sviluppo di progetti per la crescita del business. Il suo lavoro consiste nella creazione di progetti lavorativi che possano essere testati e che abbiano risultati che si possono misurare. È colui che si occupa degli aspetti tecnici delle campagne di marketing e collabora con i team che se ne occupano. Controlla il sistema di automazione e il sito web, valutando il traffico di dati per capire cosa va e cosa non va. Rielabora i dati che mostrano cosa attira di più la clientela, cercando di inserire quanti più fattori di interesse possibile.