Vibook, l’inaugurazione del festival dell’editoria a km 0

Madrina sarà l’on. Giusy Versace, la campionessa paraolimpica che presenterà il suo libro Wondergiusy

Vibo comune presentazione Vibook

Il giorno di ViBooK è arrivato. Si parte domani pomeriggio con l’expo dell’editoria a km 0 che aprirà i battenti con la cerimonia di inaugurazione in programma alle 17.30 a Palazzo Gagliardi, storica sede che fino all’11 dicembre ospiterà la Fiera dell’editoria minore in Calabria.  Madrina sarà l’on. Giusy Versace, la campionessa paraolimpica che presenterà il suo libro Wondergiusy insieme al sociologo Fabrizio Fratus.
Ma la giornata si aprirà con un’anteprima che vedrà protagonista la star del web Elisa Maino che incontrerà i suoi follower a partire dalle 14.30.
Quella di Elisa Maino è una presenza straordinaria, che farà capire anche ai vibonesi quanto importante ed incisivo tra i giovani sia il fenomeno delle cosiddette “influenzer”. Elisa Maino, appena sedicenne, vanta orami milioni di follower ed è alla sua seconda esperienza editoriale; il suo nuovo romanzo “Non ti scordar di me” viene presentato a Vibo Valentia in prima assoluta per il Sud Italia. La webstar incontrerà i suoi fan per gli immancabili selfie e soprattutto per la firma sulle copie del suo nuovo libro
L’intensa giornata inaugurale di ViBooK si concluderà con una delle presenze più attese, quella del procuratore Nicola Gratteri, che, sempre a Palazzo Gagliardi alle 19.30, insieme ad Antonio Nicaso presenterà il suo ultimo lavoro “La rete degli invisibli – La ndrangheta nell’era digitale”.
Tutti gli eventi sono seguiti dai media partner che seguiranno l’intero Expo e manderanno in diretta quelli maggiormente attesi.
Radio Class trasmetterà in diretta gli incontri pomeridiani con gli autori calabresi intervistati dagli studenti del progetto Comunicazione del liceo classico M. Morelli di Vibo Valentia.
E sempre Radio Class, via radio e via app per smartphone, e Zoom24 via videoweb trasmetteranno in diretta anche l’incontro con il procuratore Gratteri.
ViBook è davvero un nuovo fenomeno di cultura alla portata di tutti!