Appalti “pilotati” alla Regione, l’udienza preliminare slitta a dopo le elezioni

La Procura aveva chiesto il rinvio a giudizio per Oliverio, Adamo ed Enza Bruno Bossio. Tutto rinviato per l’astensione degli avvocati. Si tornerà in aula a febbraio del 2020

Oliverio tira un sospiro di sollievo. L’udienza preliminare nell’ambito del procedimento giudiziario scaturito dall’operazione denominata “Lande Desolate” è stata rinviata al 24 febbraio 2020. Di fatto dopo le elezioni regionali. Il governatore deve rispondere, unitamente ad altre persone e, tra queste, anche l’ex consigliere regionale Nicola Adamo e la deputata del Partito democratico Enza Bruno Bossio, di corruzione e abuso d’ufficio.

L’udienza che avrebbe dovuto tenersi oggi dinnanzi al gup di Catanzaro Matteo Ferrante è stata rinviata a causa dell’astensione nazionale degli avvocati, in protesta ormai da tempo contro la riforma della prescrizione che entrerà in vigore a gennaio 2020. L’inchiesta ruota intorno a tre appalti: l’avio superficie di Scalea (Cosenza), l’impianto sciistico di Lorica e la realizzazione di piazza Bilotti di Cosenza.