Superlega, Milano è un muro invalicabile e la Tonno Callipo resta in zona retrocessione

Ancora una sconfitta per i giallorossi che partano bene, vincono il primo parziale ma cedono in quattro set alla distanza

Nel recupero della nona giornata di Superlega, la Tonno Callipo incassa al Pala Lido di Milano una nuova sconfitta, l’ottava della serie. I giallorossi partono bene ma vanno kappaò in quattro set e restano in piena zona retrocessione.

Cichello sceglie il solito starting-sevene con Baranowicz al palleggio, Drame Neto opposto, Chinenyeze e Mengozzi al centro, Carle ed il recuperato Defalco in posto 4, Rizzo libero. Milano ha risposto con Sbertoli in regia, Abdel-Aziz opposto, Clevenot e Kozamernik al centro, Gironi e Petric di banda, Pesaresi libero. I giallorossi entrano bene in partita con Mengozzi e Drame Neto sugli scudi. Due ace di Carle rompono l’equilibrio e permettono alla Callipo di aggiudicarsi il primo parziale.
Milano però non si arrende e reagisce pareggiando i conti e ottenendo la rimonta con la forza del muro (14 totali). Nel terzo set la formazione di Cichello tiene bene botta punto a punto fino alla parte centrale del set e vira anche avanti, 16-17, con l’ace di Baranowicz. Ma nel finale è Petric in battuta a mandare in fuga Milano che si impone 25-19.
Abdel-Aziz spacca il set con una serie di ace in apertura portando i suoi avanti 7-1. Lo svantaggio diventa incolmabile per la Tonno Callipo che ci prova con Drame Neto e Carle, ma deve cedere perdendo il set 25-18. Due i giocatori in doppia cifra per i giallorossi: Drame Neto, 17 punti, e Carle, 15 punti. Non bastano però per tornare a casa con qualche punto in più in classifica.