Rubò un’auto e si rese irreperibile, individuato e catturato dai Carabinieri

Deve scontare una pena a 2 anni e 9 mesi di reclusione per furto aggravato

Nel corso di un’operazione congiunta dei Carabinieri della Compagnia di Palmi e dello Squadrone Eliportato Cacciatori “Calabria”, scattata alle prime ore di stanotte, è stato tratto in arresto Francesco Trefiletti, classe ’92, ricercato dal mese di ottobre del 2019 a seguito dell’emissione di ordine di carcerazione emesso dalla Procura generale della Repubblica presso la Corte di Appello di Reggio Calabria per furto aggravato.

I militari dell’Arma, sulle tracce dell’uomo da diverse settimane, hanno individuato l’abitazione ove si era nascosto e stanotte, dopo aver cinturato l’intera area, un’abitazione di Sant’Anna di Seminara, hanno fatto scattare il blitz sorprendendo il Trefiletti nell’edificio, dove si era sistemato per la notte. Lo stesso, all’apertura della porta, non ha posto alcuna resistenza ai militari che lo hanno tratto in arresto, deferendo in stato di libertà l’amico coetaneo G.O, anch’egli già noto alle forze dell’ordine per reati contro il patrimonio e detenzione abusiva di armi, ritenuto favoreggiatore del ricercato. Trefiletti deve scontare una pena a 2 anni e 9 mesi di reclusione per il furto aggravato di un auto.

L’arrestato non è nuovo a questa tipologia di crimini, lo stesso, infatti, annovera precedenti quali rapina, detenzione abusiva di armi e ricettazione che, insieme al fatto che si sia volontariamente sottratto alla cattura, sono un chiaro indicatore dell’appartenenza dello stesso ad un radicato contesto criminale.