“Hai disonorato mia figlia, ora te la sposi”. Padre denunciato costrizione al matrimonio

La nuova ipotesi di reato introdotta dal codice rosso è stata avanzata nei confronti di un padre di 40 anni

Un 40enne nato all’estero, ma residente da tempo nella nostra provincia, è stato denunciato sulla base del recente reato introdotto dal codice rosso di ‘costrizione o induzione al matrimonio’.  L’uomo, sostiene la procura, si sarebbe presentato davanti alla scuola della figlia 16enne, aggredendo un coetaneo della minore , dopo aver scoperto che i due avevano avuto un rapporto sessuale nei giorni precedenti.

Il 40enne avrebbe accusato il 16enne di aver «disonorato» la figlia e doverla ora sposare, dato che nessuno l’avrebbe più voluta in moglie «perché non più vergine». I numerosi testimoni dell’accaduto hanno chiamato i carabinieri sul posto e a fronte della ricostruzione dei fatti, a carico dell’uomo è stato appunto ipotizzato il reato previsto dall’articolo 558 bis del codice penale.

CONTINUA A LEGGERE QUI