Regionali, Graziano avverte Oliverio: “Chi non sostiene Callipo è fuori dal Pd”

Il segretario nazionale del Pd, Nicola Zingaretti, sarà in Calabria nel fine settimana per un’assemblea con tutti gli iscritti

“Il candidato del Pd e’ uno: Callipo. Chi fa un’altra scelta si posiziona fuori dal Pd”. Lo ha detto il commissario del Pd calabrese, Stefano Graziano, nel corso di una conferenza stampa nella sede regionale del partito a Lamezia Terme (Cz). “Noi – ha proseguito Graziano – abbiamo indicato una linea molto chiaramente, quella di un candidato civico. E’ sceso in campo Pippo Callipo e noi con il segretario Zingaretti abbiamo scelto di sostenerlo. Per quanto ci riguarda noi vogliamo lavorare a cambiare la Calabria e il cambiamento passa per Pippo Callipo. Il candidato del Pd e’ uno, Callipo. Chi ovviamente fa un’altra cosa – ha sostenuto il commissario dei democrat calabresi – si posiziona fuori dal Pd, mi sembra un’ovvieta’: lo statuto del Pd lo dice chiaramente, chi si posiziona in condizioni opposte e’ fuori dal partito”.

Il segretario nazionale del Pd, Nicola Zingaretti, sarà in Calabria nel fine settimana per un’assemblea con tutti gli iscritti e con tutti coloro che vogliono sostenere la candidatura di Callipo ha poi annunciato il commissario del Pd calabrese. “A nostro avviso – ha poi aggiunto Graziano – la candidatura di Callipo e’ il vero tema del rinnovamento e del cambiamento in Calabria. Pertanto, un appello a tutte le forze vive che vogliono cambiare la Calabria a sostenere Callipo. Callipo rappresenta una speranza per la Calabria, soprattutto per le nuove generazioni: da quando ha deciso di scendere in campo per cambiare la Calabria abbiamo visto una grande mobilitazione e una grande voglia di cambiamento, quella – ha concluso il commissario – che lui interpreta”. Graziano ha inoltre evidenziato che “il Pd e’ sempre aperto, e speriamo che il Movimento 5 Stelle possa folgorarsi sulla strada di Damasco, perche’ e’ difficile dire di no a un candidato come Pippo Callipo. Soprattutto perche’ noi stiamo lavorando a liste nuove: insieme ad alcuni consiglieri regionali uscenti – ha rivelato il commissario del Pd calabrese – ci saranno molti giovani, molte donne, molti professionisti, molti della societa’ civile, ci saranno almeno dalle 4 alle 5 liste a sostenere Callipo”.

Con riferimento alla richiesta, da parte di settori del Pd regionale e di altre forze di centrosinistra, di tenere le primarie per la scelta del candidato governatore, Graziano ha osservato: “Abbiamo gia’ detto chiaramente, da oltre tre mesi, che le primarie non si facevano, stiamo parlando di una roba del passato. Dopo di che, dico che siamo aperti a discutere con tutti, a patto che ovviamente si parta dalla linea del candidato civico Callipo e su questa base – ha concluso il commissario del Pd calabrese – siamo pronti e disponibili a ragionare con tutti quelli che intendono condividere questa linea”.