Doccia gelata per il Catanzaro al Ceravolo, la Ternana vince nel finale

Giallorossi sconfitti per 3-1 con due reti negli ultimi minuti di gioco da parte degli umbri

Le formazioni. Doveva essere la partita del riscatto, invece, si è trasformata in una batosta la partita contro la Ternana per il Catanzaro di Grassadonia. Nel 3-5-2 delle Aquile non c’è Fischnaller, preferiti Kanoute e Nicastro. Viste le tante assenze, pochi dubbi per Fabio Gallo che manda in campo la “sua” Ternana con gli uomini pronosticati alla vigilia: in attacco ci saranno Marilungo e Ferrante.

Primo tempo. Quindici minuti di noia, poi la Ternana preme sull’acceleratore e al 17′ passa in vantaggio: scambio ravvicinato tra Ferrante e Palumbo, quest’ultimo cerca la conclusione col sinistro e non dà scampo a Di Gennaro! Catanzaro costretto a rincorrere. Tre minuti dopo l’occasione per i giallorossi di rimettere la partita sui giusti binari. Tozzo ferma Statella in area in modo irregolare, l’arbitro assegna il rigore. Calcia Kanoute ma l’estremo difensore ospite neutralizza.

Secondo tempo. Avvio di ripresa di marca calabrese. Al 47′ botta di Maita da distanza considerevole, Tozzo non trattiene ma riesce a salvarsi sul tap-in ravvicinato di Naccarato. Il pareggio del Catanzaro arriva al 54′: grave errore del portiere ospite Tozzo che sbaglia l’uscita, Celiento non ha alcun problema a mettere in pallone in rete: tap-in agevole, da due passi, per il difensore giallorosso. E’ 1-1 al “Ceravolo”. l gol del pareggio dà fiducia ad un Catanzaro sempre più intraprendente dalle parti di Tozzo: gli uomini di Grassadonia continuano a spingere alla ricerca del 2-1. Ma allì87′ arriva la doccia gelata per lo stadio Ceravolo: passaggio corto di Partipilo per Defendi, quest’ultimo calcia in porta ma colpisce il palo: la sfera sbatte sul corpo di Martinelli che, per sua sfortuna, manda fuori dai giochi un incolpevole Di Gennaro. La Ternana è in vantaggio. I giallorossi subiscono il colpo ed al 93′ gli umbri chiudono la partita con Paghera che sigla la terza rete. Ternana saldamente al secondo posto dietro la Reggina, Catanzaro ridimensionato da una partita dal doppio volto.