Sciame sismico nel mar Tirreno, raffica di scosse fa tremare la costa cosentina

La più forte, di magnitudo 3.1, è stata localizzata a largo di Scalea ad una profondità di undici chilometri

Prosegue lo sciame sismico lungo la costa tirrenica calabrese. Nella mattinata di oggi, 18 novembre 2019, si sono registrate altre quattro scosse in meno di un ora. La più forte è stata localizzata dall’Ingv di Roma alle 8.16 a largo di Scalea a 11 chilometri di profondità con un’intensità pari a 3.1 gradi della scala Richter. Il sisma è stato preceduto da altri tre eventi tellurici di magnitudo inferiore (tra i 2.2 e i 2.5) registrati sempre in mare tra le 6.57 e le 7.04.

Secondo gli esperti la costa tirrenica è al centro di una crisi sismica che si è intensificata nelle ultime settimane ed è ora sotto stretta osservazione degli scienziati che considerano la Fossa del Tirreno, con le sue strutture geologiche un laboratorio naturale all’interno del bacino del Mediterraneo.